8 settembre 2012

PARLIAMO DI... SOTTOTRAME



La sottotrama è una serie di eventi che costituiscono una storia separata dalla trama principale del romanzo, pur rimanendo a essa subordinata.
Se stiamo scrivendo un racconto, probabilmente non sentiremo il bisogno di inserire sottotrame: difficilmente avremmo spazio sufficiente per svilupparle (a meno che non si tratti di un racconto lungo) e per di più rischieremmo di distrarre il lettore dalla storia principale. Quando però ci troviamo nella prima stesura di un romanzo, la totale assenza di sottotrame rischia di rendere la lettura noiosa come un viaggio in un corridoio privo di finestre.
Cosa ci può dare una sottotrama?
1- Momenti di stacco dall'atmosfera della storia principale.
2- Possibilità di conoscere i personaggi in diverse situazioni.
3- Spazio per antefatti della storia principale e altre spiegazioni utili al lettore.
4- Sviluppo dei temi trattati nella storia principale.
Qualunque uso si stia facendo della sottotrama, è fondamentale non dedicarle uno spazio spropositato e posizionarla nei punti giusti della storia principale perché non si trovi a interferire con i suoi momenti più importanti. 

(da "Per scrivere bisogna sporcarsi le mani" - Grazia Gironella)

 

Nessun commento:

Posta un commento